IL PROGETTO PER REALIZZARE
FABLAB NELLE SCUOLE DEL
NORD-EST

G.M. Lab: gli studenti presentano il progetto di crowdfunding per realizzare il proprio fablab

22/02/2015 | Nord Est | fablab | IPSIA Giorgi | Verona | ITIS Marconi - Verona | IPSIA Giorgi - ITIS Marconi - Verona | Veneto |

Mercoledì 25 febbraio, a partire dalle 10:00, presso l’I.T.I.S. Marconi di Verona, gli studenti dell’I.P.S.I.A. Giorgi e dell’I.T.I.S. Marconi di Verona presenteranno ufficialmente G.M. Lab, il progetto volto a realizzare un fablab condiviso tra le due scuole.

Il loro fablab sarà composto da una stampante 3D e tutte le altre attrezzature necessarie per poter creare altro materiale didattico, ludico o di qualsiasi altro genere.
La grande novità, punto di forza di questo laboratorio, è che il laboratorio potrà essere utilizzato, grazie al rilascio di una tessera d’iscrizione a pagamento, da tutti coloro che avranno la necessità di utilizzarlo, che siano studenti di altre scuole o cittadini che vorranno mettere alla prova le loro capacità di makers.

Finora gli studenti dell’I.P.S.I.A. Giorgi e dell’I.T.I.S. Marconi sono riusciti a raccogliere 1.700 euro, il cammino è appena cominciato e grazie alla partecipazione di molti sostenitori potrà essere portato a termine entro la fine dell’anno scolastico corrente.

La giornata di mercoledì sarà l'occasione per gli studenti dell’I.P.S.I.A. Giorgi e dell’I.T.I.S. Marconi di presentare ufficialmente al pubblico il G.M. Lab e le attività da loro organizzate per animare la campagna di crowdfunding. Il programma della mattinata sarà denso di interventi e vedrà anche la partecipazione di Stefano Micelli, direttore scientifico di Fondazione Nord Est, di Romano Artoni, UniCredit Deputy Regional Manager Nord Est, di FabLab Verona e di Agnese Agrizzi, GINGER.

Un appuntamento assolutamente da non perdere per poter scoprire quindi tutte le potenzialità del G.M. Lab e per contribuire, tramite il crowdfunding, ai progetti che i ragazzi delle due scuole hanno intenzione di realizzare con il fablab che andranno presto a costruire!



CONDIVIDI

FORSE PUÒ INTERESSARTI ANCHE

AIUTACI
A COSTRUIRE I FABLAB

SOSTIENI LE SCUOLE!