IL PROGETTO PER REALIZZARE
FABLAB NELLE SCUOLE DEL
NORD-EST

Crowdfunding e social media marketing tra i banchi del Galileo Galilei!

10 Dicembre 2014 | fablab | makers | stampa 3D | crowdfunding | IPSIA Galileo Galilei - Treviso | Castelfranco Veneto | Maker Lab | Ginger | Marketers Club | G.M Lab | Veneto |

Venerdì 5 dicembre il team di Fablab a scuola, composto da Luca Cittadini, coordinatore del progetto per Fondazione Nord Est, Agnese Agrizzi, co-founder di GINGER e Riccardo Buson, socio ordinario di MARKETERs Club, ha fatto visita all'istituto professionale “Galileo Galilei” di Castelfranco Veneto per un incontro di formazione su crowdfunding e social media.

Ad aspettarli c’era un nutrito gruppo di studenti delle classi terze ed alcuni makers, accompagnati dal Professore Daniele Pauletto.

La scuola, grazie anche alla passione e alle conoscenze tecniche del prof. Pauletto, si è sempre contraddistinta per una spiccata attenzione all'innovazione attraverso la progettazione di strumenti all'avanguardia, come i droni, e l’uso delle nuove tecnologie, come le stampanti 3D. La partecipazione a questo progetto aumenterà le possibilità di ampliare le capacità innovative e operative legate al digital manufacturing e permetterà ai ragazzi di apprendere competenze che potranno diventare utili, in futuro, nel mondo del lavoro. Maker Lab è il nome che i ragazzi, assieme al professore, hanno dato al proprio laboratorio digitale.

La giornata di formazione si è articolata in due momenti distinti, caratterizzati da approfondimenti legati al crowdfunding e al tema dei social media.

Fondamentale per la crescita del Maker Lab sarà il crowdfunding, come metodo di finanziamento diffuso. Gli studenti hanno appreso le “best practice” per il corretto utilizzo di questo strumento ed è stato spiegato loro come attuare una campagna efficace al fine di promuovere il progetto Maker Lab online.

I ragazzi inoltre hanno potuto afferrare l’utilità dei social media, come Facebook, Instagram e Twitter, per comunicare i progressi del proprio laboratorio didattico. L’importanza di un utilizzo intelligente dei social è fondamentale per attirare l’attenzione degli interessati e convincerli a sostenere il progetto.

Dall’incontro è emersa la grande disponibilità dei ragazzi di mettersi alla prova in questa sfida e soprattutto l’entusiasmo di costruire un futuro innovativo!

Si è percepita un’atmosfera ricca di positività e curiosità, che non dovrebbero mai mancare nelle scuole di oggi!


Mattia Volpato



CONDIVIDI

FORSE PUÒ INTERESSARTI ANCHE

AIUTACI
A COSTRUIRE I FABLAB

SOSTIENI LE SCUOLE!